perché

forzato dai tempi, varo barchetta in questo vasto e ignoto mare
dopo vent’anni di piccolascuoladicirco.it,
venti nuovi mi spingono a salpare. veleggerò verso altri circhi, lidi e siti!
in bonaccia, getterò storielle come lenze senza amo, canterò aneddoti per cullarmi, soffierò segreti sulla randa…
in tempesta non esiterò a lanciare sos. chi è a tiro, risponda!
attraccato, bacerò il suolo, in verticale.
in culo alla balena

ultima versione tavola

perchéultima modifica: 2015-10-08T10:28:16+02:00da claudiomadia

Lascia un commento